Come Risparmiare sull’Assicurazione Auto

Vediamo di raccogliere alcuni consigli pratici su come risparmiare sull’assicurazione auto senza però ottenere minore protezione. La polizza assicurativa RC Auto è una delle maggiori fonti di spesa per una famiglia ma molto spesso è male calibrata rispetto le esigenze che il guidatore presenta, comportando quindi uno spreco in termini di maggiori costi applicati a questa polizza.

Il primo consiglio su come risparmiare sull’assicurazione auto è quello di individuare quali sono le tutele accessorie di cui abbiamo bisogno realmente. Sappiamo che la polizza RC Auto si compone di due tipologie di clausole, quelle obbligatorie per legge e quelle facoltative. Le obbligatorie si riducono alla responsabilità civile terzi, le facoltative spaziano dallo scoppio incendio, alla kasko, alla garanzia cristalli fino alla tutela medica di guidatore e passeggeri.

Nel momento in cui stipuliamo una polizza assicurativa RC Auto “accontentiamoci” dei massimali minimi previsti dalla legge per i casi di RC Auto. Molte compagnie proporranno massimali superiori ma costeranno anche di più, se il nostro stile di guida non prevede l’uso abituale del mezzo in autostrada, ad esempio, è del tutto inutile aumentare il massimale minimo visto che difficilmente potremo essere coinvolti in incidenti stradali multipli, che sono gli unici casi in cui il massimale minimo potrebbe non essere sufficiente. Per un uso cittadino è dunque più che sufficiente il massimale minimo.

Quanto alle garanzie accessorie vale il medesimo ragionamento appena effettuato, per ogni garanzia va valutata l’effettiva necessità della stessa. Ad esempio se custodiamo l’auto in garage e quando siamo al lavoro la parcheggiamo in un parcheggio privato o in un parcheggio coperto, la probabilità che un vandalo rompa un vetro è praticamente inesistente: una polizza cristalli sarà dunque uno spreco evitabile. Lo stesso dicasi per la polizza scoppio incendio o per una polizza kasko applicata ad un’auto vecchia. Dobbiamo dunque valutare attentamente ogni clausola e capire quale protezione otteniamo con la stessa. Fatto questo dobbiamo contestualizzarla nella nostra situazione personale e capire se veramente ci serve o se sono soldi buttati via.

Una volta compreso quali sono le garanzie, obbligatorie e accessorie, di cui abbiamo bisogno andiamo in quante più agenzie possibili e richiediamo preventivi presentando ovunque le medesime caratteristiche di polizza. In questo modo otterremo dei preventivi confrontabili tra loro, ogni assicurazione infatti tende a vendere il proprio pacchetto, pensato in modo per non essere facilmente confrontabile così che non siamo in grado di capire se effettivamente risparmiamo o meno. Presentarvi all’agenzia assicurativa con una richiesta chiara e dettagliata, invece, vi permette di ottenere un preventivo standard basato sulle nostre caratteristiche e confrontabile. Stessa cosa facciamo con le assicurazioni on line e in questo caso veniamo anche agevolati dai preventivatori e dai siti di confronto tra una compagnia e l’altra, che appunto si basano su caratteristiche comuni per ottenere il prezzo che ogni compagnia applica per garantire il singolo evento.

Infine per risparmiare sull’assicurazione auto non rivolgiamoci solo a nomi blasonati: tutte le compagnie, purché regolarmente autorizzate, garantiscono gli stessi requisiti di solidità e dunque un nome noto è solvibile tanto quando una compagnia recente e con prezzi più aggressivi perché vuole farsi spazio nel mercato. Facciamo però sempre attenzione che la compagnia sia regolarmente autorizzata, consultando l’apposito registro che l’Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni mette a disposizione dei cittadini.